22-26 Maggio | Settimana del Lavoro Agile 2017

22-26 Maggio | Settimana del Lavoro Agile 2017

Il lavoro agile cresce e, dal 22 al 26 maggio, Milano promuove il quarto appuntamento annuale che si allarga e da giornata si trasforma in Settimana del Lavoro Agile, un’iniziativa che vorremmo si estendesse a livello regionale e nazionale nei prossimi anni.

Per chi ancora non lo sapesse, il #LavoroAgile non necessita di una posizione fissa in ufficio ma permette di lavorare ovunque, a seconda di dove si trovi il professionista in questione. A casa, certo, ma anche al bar, in un ufficio decentrato o in una postazione di coworking.

Borgo35 coworking si è sempre associato a questa iniziativa con diverse promo, per diffondere il concetto di #SmartWorking, una modalità di lavoro intelligente che viene incontro alle nuove dinamiche lavorative e alle necessità dei lavoratori e delle aziende, abbattendo per entrambi costi e inquinamento, aumentando la produttività e la qualità della vita.

Anche quest’anno Borgo35 coworking Como, sarà partecipe promuovendo e divulgando informazioni utili a chi ne vuole sapere di più, avvicinandosi ad un nuovo modo di lavorare, che ora è anche diventato legge.

LAVORO AGILE PERCHÉ

Perché scegliere il Lavoro Agile significa scegliere la conciliazione tra qualità della vita e buon lavoro: risparmiare tempo negli spostamenti; meno stress, traffico e inquinamento atmosferico.

Significa immaginare e sperimentare nuovi modi per essere al lavoro e per lavorare meglio.


Si può aderire alla campagna in molti modi: sperimentando il Lavoro Agile all’interno della propria azienda o del proprio ente, proponendosi come mentor o come ente, organizzando eventi e momenti di riflessione.

Perché lavorare agile è meglio!

www.comune.milano.it/lavoroagile


Promosso dall’assessorato alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio, è stato firmato oggi a Palazzo Marino dai partner dell’iniziativa il protocollo d’intesa per l’adesione e la promozione alla settimana del lavoro agile. Il documento è stato sottoscritto dai rappresentanti di: Cgil –  Cisl – Uil – Assolombarda – ABI – Unione Artigiani – Città metropolitana – API – ANCI Lombardia – Camera di Commercio di Milano –  Apa Confartigianato – Valore D – Federdistribuzione – Confcommercio Milano – SDA Bocconi.